.
Annunci online


9
set

inviato da Marianna Madia

3 commenti Leggi i commenti e commenta questo post

stampa Versione per la stampa

permalink

condividi:

Tra le tante misure ingiuste della manovra che sarà approvata la prossima settimana – col voto di fiducia della maggioranza – vi è un articolo particolarmente ingiusto per le giovani generazioni. Con l’approvazione del decreto gli stage (o tirocini formativi) potranno essere realizzati soltanto entro un anno dal momento in cui l’aspirante stagista consegua la laurea o il diploma.

Che lo stage sia uno strumento pieno di abusi e che vada riformato è innegabile. Il gruppo PD in commissione lavoro alla Camera ha presentato una proposta di legge che da' diritti allo stagista, a partire da quello ad un rimborso spese per l’attività svolta. Ma non è tagliando il numero degli stagisti che si risolve il problema. Esistono già delle leggi regionali, come quella della Toscana, che assicurano ai giovani stagisti fino ai 30 anni un rimborso spese e un incentivo di 8000 euro se lo stage viene convertito in un contratto a tempo indeterminato. Con la nuova legge nazionale queste misure verranno a cadere o saranno ridimensionate.

Per non parlare di chi intraprende un master o un dottorato. Perché chi segue questi percorsi formativi (che prendono tempo ben oltre l’anno della laurea) non ha diritto a fare gli stage? Non aveva sempre detto il governo di voler avvicinare la formazione al mercato del lavoro? Con la nuova legge si dovrà scegliere, definitivamente, tra stage e alta formazione. Altro che la competitività e la semplificazione delle regole, tanto sbandierate dal governo.

Per chiudere il rappresentante italiano del’Alto commissariato ONU per i rifugiati ha segnalato che tantissimi richiedenti asilo saranno penalizzati dalla nuova normativa. Senza alcuna ragione. Il governo ha omesso di inserirli tra le categorie protette (disabili, tossicodipendenti, condannati a misure alternative) che possono attivare uno stage indipendentemente dall’anno di laurea. Basterebbe un semplice emendamento per risolvere il problema ma con la fiducia questa possibilità sarà negata.


sfoglia agosto        novembre